1.     ECONOMIA E FINANZA


Il punto focale di ogni Amministrazione è un bilancio sano, che permetta di pianificare e programmare il futuro della città. Al momento la situazione finanziaria del comune non permette di poter fare investimenti con le sole casse comunali, quindi l’unica strada percorribile è quella di sfruttare al massimo i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea, dal Governo e dalla Regione. Per reperire questi fondi occorre investire nella progettazione, in modo da avere sempre pronti nel cassetto i progetti per accedere rapidamente ai bandi. Inoltre è fondamentale affidarsi ad un progettista specializzato, interno o esterno, che possa assicurare la competenza necessaria nelle varie fasi di queste pratiche complesse. Riguardo agli investimenti privati sarà importante cercare imprenditori che abbiano la volontà di investire ad Albisola. Per riuscirci è necessario rendere la città attrattiva economicamente anche fornendo supporto come amministrazione nello svolgimento delle pratiche burocratiche. Per questa ricerca non bisogna limitarsi solo a figure liguri, ma ampliarla a figure nazionali ed internazionali.


2.     AMBIENTE

La qualità dell’ambiente urbano è la priorità per rendere la città vivibile per i residenti e accogliente per i turisti. Dovrà essere avviato un maggiore controllo e attenzione al verde pubblico e alla rigenerazione di aree dismesse finalizzate alla creazione di spazi verdi urbani vivibili per tutti. Dedicheremo poi particolare attenzione al settore agricolo valutando la cessione di terreni improduttivi di proprietà comunale a giovani imprenditori, con particolare attenzione verso le colture biologiche e la coltivazione degli ulivi. Incoraggeremo la costituzione di cooperative per creare nuovi posti di lavoro e l’espansione dell’economia locale, attraverso una filiera che dal prodotto agricolo passi alla trasformazione e commercializzazione.

Avvieremo una campagna di sensibilizzazione verso la cittadinanza e l’introduzione di incentivi verso chi utilizzerà fitofarmaci biologici. Riteniamo altresì utile la promozione di un mercato settimanale di prodotti a Km 0.

Abbiamo l’obiettivo di creare una città “pet friendly” ed accogliente per le specie domestiche .  


3.     TURISMO E COMMERCIO

Il turismo è la risorsa economica portante del nostro territorio, presenta diversi punti di crisi che una nuova amministrazione comunale deve contribuire a risolvere in collaborazione con gli operatori del settore.Non favoriremo l’insediamento di nuovi supermercati, allo scopo di tutelare al massimo il piccolo commercio, che è elemento di valorizzazione turistica e la miglior difesa contro la desertificazione e il degrado delle vie che è avvenuta in questi ultimi anni.E’ necessario migliorare l’offerta degli appartamenti ad uso turistico trovando modi di disincentivare le realtà senza controllo che alimentano una economia sommersa e non garantiscono nessuna qualità dei servizi. Nel medio periodo è necessario individuare un’area da adibire ad albergo per aumentare la capacità ricettiva del territorio.E’ fondamentale promuovere le presenze tutto l’anno con campagne di promozione mirate ed elaborando proposte di eventi di qualità elevata che contribuiscano a far “ricordare” Albisola Superiore al turista come luogo di destinazione e di sosta possibile.La promozione di Albisola passerà anche dall’attivazione di accordi commerciali di promozione sui siti web più visitati a livello regionale e nazionale, come ad esempio le ferrovie, incentivando quindi l’utilizzo del treno come trasporto pubblico.

Nei periodi di punta possono crearsi diverse criticità di “overtourism” che vanno monitorate, analizzate e, quando possibile, risolte con interventi mirati. Parliamo di gestione estiva e festiva del traffico e dei parcheggi, dell’aumento della pulizia delle strade, dell’installazione di moderni WC pubblici e di maggiori controlli sul territorio, coordinati tra vigili urbani e le diverse forze dell’ordine, valutando anche l’ampliamento dei sistemi di videosorveglianza..Verrà elaborato un piano per valorizzare l’offerta turistica in un sistema integrato che comprenderà anche i borghi dell’entroterra quali Luceto/Carpineto e Ellera, promuovendo anch'essi quali  alternativa al turismo costiero.


4.     TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE 

I cittadini hanno il diritto-dovere di conoscere l’attività amministrativa, controllare gli eletti e verificare che essi rispettino il programma elettorale. Trasmetteremo in diretta streaming e senza filtri i consigli comunali, per dare la possibilità ai cittadini di poter assistere alle varie sedute e organizzeremo incontri di confronto tra il Sindaco, la Giunta ed i cittadini, sia in presenza, che sui vari canali social.

La trasparenza dell’amministrazione non deve essere solo formale. È necessario rendere gli atti pubblicati facilmente accessibili ai cittadini, ad esempio tramite riassunti delle delibere e del bilancio comunale.Occorre migliorare il sito internet del comune per fornire informazioni aggiornate sul territorio e sull’attività amministrativa.  In occasioni di progetti particolarmente complessi, per coinvolgere direttamente la cittadinanza, saranno attivati processi di democrazia partecipativa.Abbiamo l’intento di stimolare una partecipazione attiva, attraverso riunioni cadenzate nelle varie frazioni e quartieri. 

  • Associazionismo

Verrà istituito un albo comunale delle associazioni, ormai presente nella stragrande maggioranza dei Comuni, con un apposito regolamento, attraverso cui verranno censite le associazioni attive sul territorio e la loro registrazione sarà condizione necessaria per la collaborazione con l’amministrazione comunale. Sarà migliorato il coordinamento da parte del Comune di tutte le associazioni sul modello di Albisolidale, mediante supporto qualificato, al fine di favorire la realizzazione di progetti condivisi e la possibilità di accedere a contributi.


5.     URBANISTICA

Buona parte del territorio urbanizzato di Albisola Superiore è a rischio idrogeologico. Per risolvere questa situazione, è necessario riprendere la progettazione del canale scolmatore  già previsto nel Piano di bacino ma mai portato avanti. Solo con questa azione risolutiva si potranno superare i vincoli attualmente che attualmente bloccano gli interventi .

  • La rivisitazione del Piano Regolatore

E’ necessario avviare una rimodulazione del piano regolatore per indirizzare le future costruzioni verso obiettivi di sostenibilità e valorizzazione del territorio. Stabilendo principi per le future costruzioni come lo stop al consumo di suolo, se non esclusivamente per il recupero di aree dismesse e di costruzioni già esistenti. Crediamo che il consumo del suolo debba tornare a essere a bilancio zero e che lo sviluppo del nostro territorio debba tendere all’espansione e tutela del verde pubblico e della destinazione delle aree urbane a servizi per i cittadini. 

  • Viabilità

Istituiremo un piano per elaborare progetti di piste ciclabili e ci confronteremo con i Comuni limitrofi per la realizzazione di una rete ciclabile adatta alla richiesta sempre più pressante del turismo sportivo. Realizzeremo un percorso pedonale fattibile ed efficace che permetta ai cittadini della Pace di raggiungere il centro albisolese in piena sicurezza.Riprendemo e miglioreremo il percorso pedonale tra Luceto ed Albissola, presentato dai due gruppi di opposizione ma mai considerato dall’attuale Amministrazione.Per un miglioramento della sicurezza della viabilità urbana, in attesa del completamento dell’aurelia bis e dell’eventuale ribaltamento del casello autostradale rivedremo l’intero sistema circolatorio urbano, esaminando le varie possibilità, come dissuasori di velocità, semafori con prenotazione, spostamento/cancellazione di alcuni attraversamenti pedonali, inversioni del senso di marcia per alcune vie, rotatorie, ecc.Per quanto riguarda l’annoso problema, mai risolto dalle precedenti amministrazioni, sull’uscita e l’ingresso dei mezzi pesanti superiori a 7,5 tonnellate dal casello autostradale di Albisola, intendiamo intervenire vietando o limitando l’ingresso di questi mezzi sulle strade cittadine, non limitandosi a provvedimenti estivi.In collaborazione con la Provincia, attueremo un attento monitoraggio dei parametri critici ambientali e della qualità dell’aria.

  • Parcheggi

Effettueremo un’attenta valutazione delle varie zone in cui si potranno prevedere nuovi parcheggi; inoltre considereremo la costruzione di parcheggi di medie dimensioni fuori dal centro cittadino.I parcheggi di nuova costruzione dovranno essere realizzati secondo le normative europee garantendo l’integrazione tra l’opera e le aree verdi. Garantendo una maggiore sostenibilità cittadina e allo stesso tempo elevati livelli di ombreggiamento delle autovetture. 

  • Piazza ex stazione ferroviaria

Il piazzale, essendo l'unico spazio aperto fronte mare, non è sacrificabile quale parcheggio. Come opzioni possibili di impiego si può considerare d'inverno una tensostruttura per fiere. Mentre d’estate iniziative all'aperto. Riteniamo che l'ex stazione potrebbe diventare uno spazio culturale polivalente, il tutto nel rispetto dei vincoli posti dalla Soprintendenza.

  • Spiagge

Dovranno essere avviati degli interventi di protezione dell’arenile. Purtroppo, le numerose mareggiate annuali rivelano la fragilità della nostra costa ed è inderogabile uno studio per il potenziamento delle difese a mare. Pertanto, bisogna valutare la necessità di un molo addizionale, da realizzarsi all’altezza della spiaggia libera attrezzata. Inoltre, vanno ripristinati e potenziati i moli esistenti, con azioni annuali di manutenzione. Inoltre è da valutare la realizzazione di dighe soffolte. Sul molo guardiano, in collegamento con il ponte pedonale, può essere ipotizzato un nuovo belvedere sopraelevato che sia un’estensione a mare della passeggiata. Verranno inoltre incentivate le iniziative degli imprenditori balneari che attueranno il sistema “plastic free”.


6.     CULTURA

Durante questi ultimi anni sono state avviate diverse iniziative che possiamo definire “a spot” la nostra alternativa è quella di realizzare una serie di proposte di medio e lungo periodo che possano contribuire ad accrescere il senso di appartenenza di ogni cittadino alla comunità. Consapevoli della centralità della Cultura come volano per il rilancio del paese, saremo pronti a reperire, con la collaborazione delle associazioni attive nel settore, ulteriori fondi regionali ed europei per il miglioramento delle strutture esistenti e per l’elaborazione di progetti che promuovano tutti gli ambiti culturali, con particolare attenzione a quelli che valorizzano storia e tradizioni del nostro territorio.In questi anni ben poco è stato realizzato per implementare le strutture pubbliche nelle quali sviluppare anche  attività culturali. Né tantomeno si è riusciti a realizzare sinergie con quelle realtà che sono dotate di locali e spazi organizzati come il plesso scolastico della “Massa” e le associazioni ricreative e di mutuo soccorso. Questa mancanza deve essere colmata subito, nell’attesa di veder realizzati obiettivi ambiziosi come un nuovo spazio per la biblioteca civica, il potenziamento del museo “Trucco”, la realizzazione di un complesso multimediale dove poter svolgere attività culturali. 

  • Ceramica

La produzione ceramica caratterizza da secoli il territorio delle due Albisola. A questo riguardo, attraverso la collaborazione dei Comuni che fanno parte del brand “Baia della ceramica”, si punterà, attraverso la promozione del marchio sul territorio nazionale e all'estero, ad attrarre il turismo internazionale di qualità.Riteniamo fondamentale accogliere le persone presentando le ricchezze del territorio al loro arrivo in città. Per chi giunge in treno, attraverso accordi con RFI, la stazione ferroviaria potrà essere valorizzata con opere d’arte, in collaborazione con le Associazioni e le aziende del territorio.Per chi giunge dall’autostrada: l’edificio che ospita la ditta Ernan Design, con l’esigenza di un accordo preliminare tra l’amministrazione, i proprietari e i gestori, deve essere rivisto nella prospettiva di un ampliamento del giardino – museo, anche con funzioni, pubblico-private, di sede espositiva e divulgativa dedicata alla storia e all’attualità delle tecnologie ceramiche. Inoltre, nel rispetto delle volumetrie esistenti, dovrà essere realizzata una nuova struttura, collegata all’attuale riqualificata dal punto di vista edilizio, che dovrà essere mantenuta in esercizio come laboratorio artigiano storico d’eccellenza, ma con nuove funzioni come fabbrica-scuola.Oltre a l'intensificazione delle relazioni bilaterali con i comuni di AICC (Associazione Italiana Città della Ceramica) come Mondovì, Castellamonte, Lodi e Montelupo, la nuova amministrazione dovrà riprendere i rapporti con Nevers, città con cui Albisola Superiore è gemellata, e con altre realtà territoriali francesi a noi prossime come Vallauris, Moustiers Sainte Marie, Salernes, Marsiglia e Aubagne.

 - Identita’ territoriale

La “memoria” del nostro territorio deve essere rafforzata e mantenuta attraverso un’azione di forte coinvolgimento dei cittadini, delle istituzioni scolastiche e delle associazioni. Non si tratta di un’operazione nostalgica ma di rafforzamento e di crescente consapevolezza dell’identità di ognuno di noi, utilizzando le possibilità crescenti dell’informatica e del digitale. In questo senso diventa necessario avviare un programma di interviste volontarie di gruppi di cittadini, divisi per categorie di età e per i mestieri e le attività svolte. La digitalizzazione del patrimonio storico e culturale, a partire dagli archivi comunali e dalla biblioteca e dalle opere del museo “Trucco” consentirà consultazioni a distanza dei documenti della città ed agevolerà l’elaborazione di dati e uno sviluppo significativo degli studi sul patrimonio albisolese e la sua storia.


7.     SOCIALE

L’ obiettivo sarà quello di realizzare un potenziamento dei servizi sociali con cura e attenzione per le fasce più deboli della popolazione, dai bambini agli anziani, dai cittadini con gravi problemi di salute a quelli con difficoltà economiche.Per sopperire alla carenza di risorse da investire nel settore, adotteremo il sistema delle convenzioni con le associazioni sul territorio e delle sponsorizzazioni, con particolare attenzione ai bandi emessi a tal fine dalle Fondazioni, sulla base di buone prassi già sviluppate in altri comuni.Albisola Superiore è un Comune con una forte presenza di popolazione anziana, talvolta con disabilità o gravi problemi di salute e priva dell’assistenza dei familiari. E’ importante l’apertura di un punto di ascolto, utile per le persone in difficoltà. Inoltre dovrà essere risolto il problema delle limitazioni di orario di visita dei parenti nei giorni di sabato e domenica e festivi nella casa di riposo.Il progressivo aumento della popolazione anziana impone un radicale adeguamento delle strutture comunali legate ai servizi sociali ed assistenziali, con l’inserimento di nuove figure professionali e la stesura di un piano pluriennale che preveda i rischi latenti di abbandono e di solitudine di tanti anziani, anche individuando un centro diurno. Incentiveremo l’aggregazione giovanile con nuovi spazi dedicati che ricaveremo anche dalle zone di riqualificazione. Favoriremo gli spazi ludici all’aperto per la realizzazione di eventi culturali, musicali e sportivi per bambini e ragazzi. Intensificheremo la collaborazione con le associazioni di volontariato al fine della creazione di un punto di ascolto, aperto anche una volta a settimana, per ricevere richieste di sostegno da parte dei giovani, per poi successivamente indirizzarli alle istituzioni competenti. 

  • Scuola

Nel settore scolastico, compatibilmente con i limiti finanziari, intendiamo investire in progettazione e ci adopereremo per intercettare fondi regionali ed europei, sia per migliorare le strutture scolastiche e i servizi esistenti sia per avviare progetti che riguardino la formazione degli alunni. La scuola va considerata come volano di benessere futuro. Non si può lesinare dunque sul sostegno all'istituto Comprensivo del territorio sapendo che è scuola dell'obbligo e forma i cittadini di domani.

  • Sport

Compatibilmente con la situazione finanziaria del Comune, investiremo nella progettazione, per continuare a migliorare le strutture sportive esistenti attraverso finanziamenti regionali ed europei previsti per il settore sportivo.Albisola Superiore ha già oggi impianti sportivi di notevole interesse (campi di calcio e polivalenti, campo di atletica, palestra e palazzetto dello sport La Massa, recentemente rinnovato, campo da golf, piscina scoperta, campi da tennis e padel), ai quali si aggiunge la rete escursionistica. L'amministrazione deve affiancare e sostenere queste realtà, trovando anche il modo di potenziare le strutture sportive esistenti o sfruttando sinergie con strutture sportive vicine già utilizzate dalle nostre società. In modo di generare una rete che organizzi eventi sportivi di respiro almeno nazionale, capaci di indurre una ricaduta positiva sul nostro sistema ricettivo ed economico. Il tutto può essere anche visto in collaborazione con i Comuni limitrofi, in modo da rendere Albisola Superiore una realtà significativa nel turismo sportivo.


8.     SICUREZZA E LEGALITÀ

Il Sindaco, al fine di garantire la sicurezza dei cittadini, proporrà al Comandante della Stazione Carabinieri dei piani di controllo del territorio coordinati con la Polizia Locale, al fine di gestire al meglio le risorse di entrambi gli uffici e garantendo una presenza più diffusa sul territorio per scoraggiare condotte illecite. Al fine di contrastare i frequenti atti di vandalismo e vigilare sulle diverse aree della nostra cittadina, utilizzeremo sistemi di videosorveglianza e sottoscriveremo convenzioni con i gestori dei locali e le associazioni del settore per la vigilanza delle aree critiche. Infine, in collaborazione con le scuole e con esperti della materia, promuoveremo incontri e dibattiti con i più giovani per approfondire e limitare i fenomeni di vandalismo, bullismo, cyberbullismo, violenza di genere e giochi d’azzardo.


9.     IL COMUNE

La sfida più importante sarà rappresentata dalla ricerca dell’eccellenza organizzativa negli uffici comunali, convinti che il miglioramento dello standard dei servizi passi necessariamente attraverso una organizzazione più efficiente dell’apparato burocratico comunale. La riorganizzazione del personale sarà effettuata in modo da valorizzare al meglio i dipendenti pubblici.Identificheremo le soluzioni più efficaci per rimuovere le barriere architettoniche presenti nell’attuale edificio comunale.

  • Servizi

Il nostro obiettivo sarà quello di fornire ai cittadini di Albisola dei servizi che siano in linea con le loro aspettative, rispettino gli standard previsti dalla legge e siano adeguati rispetto alle tasse che vengono versate. Al fine di ottimizzare le risorse, eliminare gli sprechi e recuperare denaro da reinvestire in servizi per i cittadini, revisioneremo tutti i contratti di servizi e forniture, rinegoziando, ove possibile, le clausole contrattuali.

  • Raccolta Rifiuti

La nettezza urbana è argomento di costante e particolare interesse per i cittadini e per gli operatori economici. E’ necessario dialogare con il nuovo gestore SAT per individuare la soluzione di raccolta più efficace attraverso uno studio del territorio e in modo da incontrare le esigenze della cittadinanza che saranno ascoltate attraverso processi di democrazia partecipativa.